Universal Studios Hollywood: consigli pratici per visitarli

Universal Studios Hollywood: consigli pratici per visitarli

Universal Studios: where the magic happens.

 Ho sbirciato dietro le quinte dell’industria del cinema, ho riconosciuto scenari che avevo visto soltanto dentro uno schermo. Ho passato metà del tempo a bocca aperta e con gli occhi spalancati mentre vivevo un’esperienza che pareva uscita da una fabbrica di sogni. Un sogno, come quello di giocare una partita di Quidditch con Harry Potter o di bere una burrobirra sotto la neve (in piena estate) a Hogsmeade.

Gli Studios sono molto più di un parco tematico. Sono un mondo a sé, una tappa imperdibile per gli amanti del cinema in visita a Los Angeles. Le attrazioni non sono tantissime, ma difficilmente riuscirai a vederle tutte in una sola giornata.

Universal Studios: quando andare?

La folla, le file interminabili, le lunghe attese possono essere scoraggianti. Visitare una meraviglia del genere in un giorno superaffollato può indubbiamente rovinarne il ricordo. Il mio consiglio è di acquistare i biglietti online dopo aver consultato il “crowd tracker” del parco, e di organizzarsi in base ad esso. Lo trovi qui: “Is it packed“. Se vedi rosso, fidati, cambia giorno!

Universal Studios: orari  e costi

Non ho capito perché, ma gli orari di apertura e chiusura di molte attrazioni negli Stati Uniti variano giornalmente.

Solitamente, il parco apre alle 10 e chiude alle 5, alle 6, alle 7 o alle 9 pm. Consulta sempre il calendario sul sito ufficiale degli Studios.

Anche i costi variano alla giornata (ma perché??), i prezzi oscillano dai 109$ ai 129$ per il pass giornaliero, ma è possibile scegliere tra diversi pacchetti:

  • 2-day general admission: pass valido per due giorni, non necessariamente consecutivi, ma a distanza di massimo una settimana l’uno dall’altro. Da 149 a 169 dollari.
  • VIP experience: Il biglietto che ti permette di avere accesso ad alcune aree chiuse al pubblico attraverso un tour privato in cui vengono offerti snack e pasti gourmet. Noi non l’abbiamo nemmeno preso in considerazione. A partire da 349$
  • Universal express: il biglietto che ti permette di fare una fila “express” e, di conseguenza, di entrare prima nelle attrazioni. Il prezzo oscilla tra i 179$ e i 249$

E tieni a mente che prenotando online si risparmiano una decina di dollari.

Il prezzo del biglietto ti sembra alto? Non hai ancora visto niente! Lì dentro ti fanno pagare anche l’aria che respiri.

Però ne vale la pena.

Universal Studios: dove parcheggiare?

Il mio consiglio è quello di usare Uber. Questo servizio a Los Angeles è super economico e ti permette di arrivare agli Studios spendendo soltanto qualche dollaro, così da risparmiarti anche il prezzo da capogiro del parcheggio ufficiale: da 25 $ al giorno, per il parcheggio più lontano dall’ingresso, a 50 $ per il più vicino!

Noi povery (ma furbi!) cosa abbiamo fatto? Abbiamo parcheggiato nel Panasonic Building Parking, a 5 minuti a piedi dagli Studios, pagando soltanto 12$ per tutta la giornata. Il Parcheggio della Panasonic chiude alle 18:00, quindi andateci soltanto se questo orario combacia con quello degli Studios, come nel nostro caso.

Universal Studios: le attrazioni da non perdere

Come dicevo, è quasi impossibile riuscire a visitare tutte le attrazioni in una sola giornata, soprattutto se l’orario di chiusura è alle 18:00, com’è capitato a noi. In una giornata intera, infrasettimanale e non troppo affollata, noi siamo riusciti a visitare 5 attrazioni, attentamente selezionate:

  •  The Wizarding World of Harry Potter: Una fila interminabile sotto al sole cocente, pienamente ripagata da un’esperienza virtuale indimenticabile. E non dimenticarti di scegliere la tua bacchetta da Olivander prima di entrare ad Hogwarts. Anzi, no. È la bacchetta che sceglie te.
  • Special Effects Show: uno spettacolo all’americana sugli effetti speciali usati nei film. Preparati a sangue finto, arti tagliati e uomini in fiamme.
  • Studio Tour: è l’attrazione principale e quella che richiede più tempo per essere completata. Si sale a bordo di un trenino che fa il giro degli Studios passando per famosissimi set cinematografici, realtà virtuali, pioggia, fuoco, disastri aerei, squali, case, libri, auto, viaggi, fogli di giornale. Tra le altre cose, potrai vedere i set usati per The Good Place, la Wisteria Lane di Desperate Housewifes e l’inquietante motel di Norman Bates.
  • The Simpsons Ride: siamo a Springfield, in un mega parco divertimenti chiamato “Krustyland” dove un maxi schermo ti trasporterà in una fantastica realtà virtuale a tema Simpsons.
  • Waterworld: stuntman professionisti, acqua, esplosioni ed effetti speciali, in uno spettacolo dal vivo ad alta dose di adrenalina. Scegli bene il posto se non vuoi bagnarti!
  • Revenge of the Mummy: una giostra al buio ispirata al film “La Mummia” che ti trasporterà nell’antico Egitto!
krustyland
Krustyland
universal city walk

Universal Studios: i nostri consigli

  • D’estate, cappello e crema solare sono indispensabili. Per quanto riguarda l’acqua, potrai trovare fontanelle a disposizione sparse un po’ dappertutto.
  • Nel caso dello Special effect show e dello Studio Tour, fai sempre caso agli orari degli spettacoli indicati appena fuori l’entrata dell’attrazione. Non lasciarli alla fine! Pensa che quando siamo andati noi l’ultimo spettacolo dello Special effect show era alle 15:30.
  • Non indossare zaini o grandi borse. Ti ritroverai a dover fare ulteriori file per depositarli all’ingresso delle attrazioni. Oppure puoi pagare (ma dai?) per lasciarli negli armadietti all’ingresso del parco, lungo la Universal City Walk.
  • Piccolo consiglio saltafila politically correct: in alcune attrazione (The Revenge of the Mummy, per dirne una) troverai due file, una regolare e un’altra per “single rider”. Questa fila scorre velocissima e viene usata per “tappare i buchi”. Mi spiego meglio: se manca una persona per completare la fila di una delle giostre gli addetti ai lavori usano i single rider per riempirla. Di sicuro non capiterai accanto al tuo accompagnatore, ma ci sono buone probabilità che riusciate a completare la corsa insieme e senza fare troppa coda!
Follow:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *